ROCCALBEGNA

“Rocca Albegna è luogo di montagna, sano, freddo di bon’aria, gente di buon colore, sani e forti. L’acqua vi è buona, la fonte sana e copiosa… L’aria è buona e sana  e le sole malattie che vi si vedono le prendono nell’andare  a mietere e segare nella Maremma bassa…”

Pietro Leopoldo

Il territorio sul quale sorge il paese di Roccalbegna è caratterizzato dalla presenza del fiume Albegna e da numerosi pascoli e superfici coltivate; l’area circostante il borgo, e il borgo stesso vanta un’origine antichissima, risalente con tutta probabilità periodo etrusco.

Nel corso dei secoli Roccalbegna fu dominio dell’Abbazia di San Salvatore, della famiglia degli Aldobrandeschi e infine della Repubblica di Siena; furono proprio i senesi a costruire le mura per  la difesa  e a costituire Roccalbegna come una città.

Il potere sul borgo passò successivamente nelle mani degli Sforza e di altri signori locali.

Tra gli edifici religiosi più importanti del paese ricordiamo la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo; sul portale sono rappresentati i volti dei due Santi a cui la chiesa è dedicata; all’interno la struttura contiene degli affreschi attribuiti ad  Ambrogio Lorenzetti ed a Francesco Nasini; la Chiesa della Madonna del Soccorso e la Chiesa del Santissimo Crocifisso, questo edificio custodisce al suo interno il Santissimo Crocifisso realizzato dal Luca di Tommè e numerose opere d’arte di Francesco Nasini, la Chiesa si costituisce anche come Museo di Arte Sacra.

Di particolare interesse sono il Palazzo Bichi- Ruspoli, che presenta lo stemma della famiglia, il Palazzo della Lana, che presenta lo stemma dell’arte e il Castello della Triana, del quale si hanno notizie a partire dal 776, quando la struttura risultava sotto il dominio dell’Abbazia di San Salvatore.

Il Castello fu poi controllato degli Aldobrandeschi e dalla famiglia Piccolomini di Siena; parte del castello si presenta ancora con la sua struttura originaria.

Singolare è sicuramente il Sasso, che è una roccia calcarea che sorge su un lato del paese e sulla quale fu costruita l’antica rocca  che dominava il paese.

Fanno parte del territorio di Roccalbegna anche i borghi di Cana, Vallerona e Santa Caterina.