Il Monte Amiata è il principale complesso montuoso del territorio della Maremma toscana, sorge a confine tra le due splendide provincie di Siena e Grosseto, vantando la presenza di un grande numero di piccoli borghi e paesini, assolutamente molto affascinanti ed incantevoli, indubbiamente capaci di affascinare ed ammaliare per la loro grande ed infinita ricchezza di monumenti, chiese e palazzi antichi.

Tra i principali paesi che fanno parte del comprensorio amiatino possiamo sicuramente citare Castel del Piano, Seggiano, Arcidosso, Santa Fiora e Roccalbegna, anche se non mancano sicuramente piccole realtà di grande bellezza e meraviglia, capaci di testimoniare in maniera vera e reale la grande e profonda anima di questa terra così antica.

Il Monte Amiata ha origini vulcaniche ed oggi, questa sua antica caratteristica è facilmente riscontrabile osservando le rocce laviche che si trovano lungo le sue pareti, o la sua terra, molto sottile e di colore scuro, la montagna, con i suoi 1738 mt, si presenta senza alcun dubbio come una delle principali del territorio Toscano, e sicuramente una delle più significative ed importanti sotto molti punti di vista, da quello prettamente ambientale, con importanti parchi naturali e riserve protette che sorgono sul suo territorio e che donano all’intero comprensorio una rilevanza naturalistica di grande pregio.

Il territorio del Monte Amiata si rende inoltre particolarmente celebre per l’ottima enogastronomia della quale si caratterizza, i suoi piatti e le sue ricette tradizionali sono infatti molto famose ed apprezzate su tutto il territorio, rendendo questa montagna, così bella ed ammaliante, ancora più ricca di fascino ed interesse, particolarmente importanti sono alcuni suoi prodotti tipici che, nel corso degli anni sono riusciti ad ottenere importanti e significativi riconoscimenti di qualità, parliamo dell’Olio IGP e delle Olive DOC di Seggiano, della Castagna DOC e del Fungo Porcino DOC del Monte Amiata.

Il Monte Amiata infine, è molto conosciuto per numerosi ed interessanti musei che si trovano sul suo territorio e che raccontano la storia, le tradizioni e l’arte del territorio, per mezzo di mostre di dipinti, musei allestiti nelle vecchie miniere ed in vecchie abitazioni, ricordiamo poi l’importante Centro Studi di David Lazzeretti, il famoso Profeta del Monte Amiata, che qui visse e fondò un importante movimento religioso.